Fqts, a Salerno si è concluso il percorso di formazione per i quadri del Csv

Fqts, a Salerno si è concluso il percorso di formazione per i quadri del Csv post thumbnail image

Dal 16 al 18 dicembre si è svolto a Salerno l’evento conclusivo di Fqts, Formazione quadri Terzo settore, un percorso di formazione che vuole contribuire a promuovere l’infrastrutturazione del Paese, e in particolare del Mezzogiorno, attraverso la crescita di competenze e la costruzione di reti tra persone e organizzazioni. Lezioni frontali in aula, laboratori e tavole rotonde con esponenti del mondo politico e del Terzo settore nel corso di questo intenso weekend di lavori, in cui ci si è confrontati su norme, competenze, sostenibilità, progetti e risorse.
.
«I Csv sono una grande risorsa nel territorio per le comunità – ha sottolineato Chiara Tommasini, presidente di CSVnet – un’agenzia di sviluppo che vuole spingere, sostenere e promuovere chi, con motivazione e competenze, opera nel mondo del volontariato».
.
       
.
A Salerno erano presenti (foto in alto, a sinistra) anche le operatrici (Giuseppina Marongiu, Stefania Deiana, Alessandra Pinna, Natalina Tanda e Laura Caggiari: assente Maria Vittoria Vacca per motivi personali) e due dirigenti (Giovanni Manca e Dino Pusceddu) del Csv Sardegna che, da ottobre a dicembre, hanno seguito la linea formativa per “Quadri e operatori dei Csv – Animazione sociale, dai bisogni delle comunità alla produzione di servizi e progetti”.
.
«Fqts è stato un percorso sperimentale e innovativo grazie al quale abbiamo avuto modo di moltiplicare conoscenze ma anche relazioni», sottolineano le operatrici del Csv Sardegna. «Una sfida che abbiamo accolto tutte con grande entusiasmo, consapevoli dell’impatto positivo che tale apprendimento porterà per l’attivazione di processi di coprogrammazione e coprogettazione con altri attori del nostro territorio e non solo».
.
Assenti in Campania, perché impegnati in altri eventi del Csv Sardegna, il direttore Franco Marras e il segretario generale Fabio Masala, che hanno seguito per intero la formazione dell’ultimo trimestre 2022.

Ti invitiamo a seguirci e a condividere

Altri articoli...

L’Arcat e le riflessioni post congressuali sulla crisi ecologica e socialeL’Arcat e le riflessioni post congressuali sulla crisi ecologica e sociale

Apertura al mondo sulla contemporaneità da parte dei Club aderenti, con un’ampia riflessione sulla crisi ecologica, sociale e antropospirituale del nostro tempo. Erano questi i propositi dell’Arcat Sardegna, l’Associazione regionale dei Club Alcologici Territoriali (metodo Hudolin), prima del Congresso nazionale