Legambiente, dal 28 al 30 ottobre torna l’appuntamento con “Salvalarte”

Legambiente, dal 28 al 30 ottobre torna l’appuntamento con “Salvalarte” post thumbnail image

Ritorna l’appuntamento con Salvalarte, l’iniziativa di Legambiente che racconta storie d’arte, di impegno civico, di rinascita e valorizzazione dei territori. È questo il filo rosso che, dal 28 al 30 ottobre 2022, unirà idealmente Cagliari, l’Aquila, Camerino, la Valle del Belice, Verona, Napoli, Paestum, Succivo (Caserta), Padova, Piazza Armerina (Enna), Palermo e Monte Sant’Angelo (Foggia). In questi anni, diversi beni culturali e angoli di città e borghi sono stati recuperati grazie all’impegno di volontari, cittadini e comunità locali, mossi dalla convinzione che l’arte possa essere un importante strumento per creare reti di comunità e conoscenza, oltre che essere un volano di sviluppo economico. A raccontare questo impegno che parte del basso, insieme alle iniziative realizzate, è il nuovo Report di Legambiente dal titolo “Salvalarte e le storie del nostro impegno associativo per la tutela e la promozione del patrimonio culturale”, in cui l’Associazione racconta e sintetizza in una mappa dodici storie associative di cittadinanza attiva nate nell’ambito della campagna Salvalarte e che hanno per protagonisti, oltre ai suoi circoli e regionali, anche tanti cittadini e realtà territoriali. Si va, ad esempio, dalle opere d’arte salvate in Abruzzo, ferito dal sisma del 2009, all’itinerario turistico-culturale sul Liberty promosso a Palermo; dal Parco delle Mure di Verona, al borgo di Teverolaccio, passando per il Parco Archeologico di Paestum e Velia. In Sardegna, l’appuntamento da ricordare è fissato per il 28 ottobre: a Cagliari è prevista una passeggiata nell’area della centrale elettrica di Santa Gilla, a ridosso della laguna omonima. I relatori saranno: Roberto Padula, site manager dell’Enel; Fabio Pinna, docente di Archeologia pubblica e medievale all’Università di Cagliari; Alfonso Stiglitz, archeologo di fama internazionale. Domenica 30 (raduno alle 8:30 in via Soleminis, a Sinnai) è in programma un’escursione sull’antico “tratturo” della transumanza che si snoda per circa 3 km sino alla periferia di Soleminis, passando all’interno della Foresta Campidano.
.
Va ricordato che nel capoluogo sardo le mobilitazioni di Legambiente Sardegna, di altre associazioni ambientaliste e della cittadinanza hanno concorso a bloccare il progetto di edificazione di residenze e servizi di 500mila metri cubi, previsto nell’area del complesso archeologico pluristraficato di Tuvixeddu e Tuvumannu. Dopo l’istituzione di vincoli di tutela, ora l’obiettivo è la realizzazione del “Parco paesaggistico-archeologico di Tuvixeddu-Tuvumannu”.
.
Una serie di eventi organizzati in nome dell’arte e della cultura. Tre giorni di iniziative con visite guidate, escursioni e flash mob che uniranno il Nord e il Sud del Paese e che proseguiranno anche ad inizio novembre per raccontare questo grande museo a cielo aperto, ma anche le tante contraddizioni dell’Italia che spesso dimentica o non valorizza pienamente le sue meraviglie, oggetto talvolta di incuria e degrado. Il doppio obiettivo della campagna è, infatti, quello di far conoscere e valorizzare i beni culturali nazionali, ma anche di segnalare monumenti da recuperare o salvaguardare e promuovere percorsi di crescita per i territori.
.
«Cittadinanza attiva, amore e cura per il territorio, bellezza, partecipazione e inclusione sono le parole chiave – spiega Vanessa Pallucchi, vicepresidente nazionale di Legambiente – della nostra campagna Salvalarte e delle tante iniziative che hanno preso vita nella penisola, dimostrando come le comunità possano essere preziosi custodi dei beni culturali contribuendo a valorizzarli e a tutelarli, e diventando fautori di una salvaguardia attiva e di un diverso modello di sviluppo territoriale. Ed è questo il messaggio che vogliamo lanciare in questo week-end».


.

Ti invitiamo a seguirci e a condividere

Altri articoli...

La Campagna “Clean Cities” di Legambiente fa tappa a Cagliari e presenta lo Stress Test Mobilità.La Campagna “Clean Cities” di Legambiente fa tappa a Cagliari e presenta lo Stress Test Mobilità.

“Cagliari presenta ancora una mobilità incentrata sulle automobili. Il cambiamento climatico, gli effetti dell’inquinamento e del traffico sulla salute e sulla sicurezza delle strade richiedono una accelerazione verso una mobilità a zero emissioni entro il 2030 – dichiara Annalisa Colombu,