Arbus si prepara al Natale e pensa già al falò di Sant’Antonio di gennaio 2023

Arbus si prepara al Natale e pensa già al falò di Sant’Antonio di gennaio 2023 post thumbnail image

Sino a venerdì 23 dicembre, ad Arbus, sarà possibile visitare la Casa di Babbo Natale. In via Repubblica 17 i bambini saranno accolti e potranno fare una foto ricordo e ricevere un omaggio. L’iniziativa è della locale associazione culturale e folkloristica “Sant’Antonio”, i cui operatori il 24 mattina si recheranno al reparto di Pediatria dell’ospedale “Giuseppe Brotzu” di Cagliari, per consegnare i regali ai piccoli degenti e far sentire loro il calore del Santo Natale. Sempre il 24, dalle ore 21, Babbo Natale si occuperà della consegna a domicilio dei regali destinati a grandi e piccini.
Il successivo appuntamento, come da tradizione, è fissato per il prossimo mese di gennaio: nella giornata del 16, infatti, l’Associazione proporrà la 16esima edizione dei Fuochi di Sant’Antonio Abate, che sanciranno l’inizio ufficiale del carnevale. Per l’occasione, si terrà la benedizione dei presenti e degli animali da affezione, alla quale farà seguito un intrattenimento musicale e la degustazione di prodotti tipici. Al tocco dell’Ave Maria, alle ore 19, l’accensione del caratteristico falò.
    

Ti invitiamo a seguirci e a condividere

Altri articoli...

AL VIA LA VERIFICA DEI DATI TRASMESSI DA ODV E APS SOGGETTI A TRASMIGRAZIONE DAI RISPETTIVI REGISTRI REGIONALIAL VIA LA VERIFICA DEI DATI TRASMESSI DA ODV E APS SOGGETTI A TRASMIGRAZIONE DAI RISPETTIVI REGISTRI REGIONALI

È iniziata ieri, nel giorno palindromo 22022022, la fase di verifica dei dati trasmessi per organizzazioni di volontariato e associazioni di promozione sociale soggetti a trasmigrazione dai registri regionali e provinciali. Gli uffici regionali e provinciali (Trento e Bolzano) avranno

L’Arcat e le riflessioni post congressuali sulla crisi ecologica e socialeL’Arcat e le riflessioni post congressuali sulla crisi ecologica e sociale

Apertura al mondo sulla contemporaneità da parte dei Club aderenti, con un’ampia riflessione sulla crisi ecologica, sociale e antropospirituale del nostro tempo. Erano questi i propositi dell’Arcat Sardegna, l’Associazione regionale dei Club Alcologici Territoriali (metodo Hudolin), prima del Congresso nazionale